Hofburg Bressanone: Martin Rainer. L’opera prima dell’opera  

Mostra temporanea dal 15 giugno al 31 ottobre 2019   

Martin Rainer (1923–2012) era uno scultore venostano che deve comunemente la sua notorietà alla realizzazione di monumenti, fontane, edicole funerarie, altari ed arredi sacri. La mostra alla Hofburg porta in primo piano un aspetto finora poco conosciuto della sua opera, mostrando per la prima volta una selezione dei suoi modelli in gesso. Il modello rappresenta un oggetto esistente o ancora da creare in scala ridotta. 

Per Martin Rainer, il modello è stato una parte importante del suo processo creativo. Questo gli ha permesso di ricreare le condizioni locali – come i presbiteri delle chiese per i suoi altari o le piazze per fontane e monumenti – e quindi di adattare i suoi disegni all'ambiente circostante. Nel modello stesso, ha testato l'effetto della sua idea sull'opera d'arte da creare nel contesto.
Quindi i modelli sono all'inizio del processo creativo. Sono una fase preliminare per l’opera vera e propria, l’opera prima dell’opera. Non solo gli approcci creativi sono presentati nei modelli. In essi – ancor più che nelle opere eseguite – il processo di sviluppo artistico diventa effettivamente leggibile.

La mostra alla Hofburg presenta una selezione dei modelli di Rainer e focalizza la sua attenzione su una parte del processo creativo dello scultore che è stato decisivo e fondamentale per il modo di lavorare di Martin Rainer e che finora è rimasta nascosta al pubblico. 

La mostra sarà accompagnata da un catalogo illustrato. 


Notizie sulla biografia di Martin Rainer 
1923 Martin Rainer nasce a Madonna di Senales
1945/46 in prigionia di guerra a Napoli
dal 1947 Istituto d’Arte a Ortisei in Villa Gardena
1957–1959 Accademia di Belle Arti a Monaco di Baviera 
1964 matrimonio con Klementine Tappeiner e trasferimento a Bressanone 
2012 Martin Rainer muore a Bressanone
Scelta di opere pubbliche 
Fontane: per l’Abbazia di Monte Maria (comune di Malles) (1969), per il Convento di Sabiona presso Chiusa (1986), per la Piazza Duomo (ristrutturata nel 1998) a Bressanone
Opere per chiese: mensa dell’altare nel duomo di Bressanone (1966), mensa dell’altare, tabernacolo e leggio per la collegiata di San Candido (1980), fonte battesimale per la chiesa parrocchiale di Siusi allo Sciliar (1983), scultura della Santissima Trinità per l’altare maggiore della chiesa parrocchiale di San Giorgio presso Brunico (1992/93) 
Altro: crocifisso nel cimitero di Bressanone (1963), ritratto del cardinale Nicolò Cusano nell’Accademia Cusano di Bressanone (1964), bastone pastorale, pectorale e anello per il vescovo Wilhelm Egger (1986)

Luogo d’esposizione ed orario d’apertura
Hofburg di Bressanone, piazza Palazzo Vescovile 2, 39042 Bressanone, tel. 0472 830505, info@hofburg.it, www.hofburg.it
fino al 31 agosto 2019, ogni giorno ore 10–18.30 
dal 1° settembre al 31 ottobre 2019: mar–dom ore 10–17 
 

Indietro alla lista