Tutti gli anni viene…  Mostra temporanea alla Hofburg di Bressanone: 24 novembre 2017 – 7 gennaio 2018

Tutti gli anni il periodo dell’avvento ci invita a un’attenta riflessione sulla storia del Natale e delle sue festività. Tali avvenimenti verranno spiegati nella mostra temporanea “Tutti gli anni viene…”. Oltre alle quattro Domeniche prima del Natale, la festa cattolica più importante che cade durante l’avvento, precisamente l’8 dicembre, è l’Immacolata concezione.

Nel periodo dell’avvento e del Natale si commemorano anche alcuni importanti santi, tra essi Barbara, Nicolò, Stefano, Giovanni Evangelista e Silvestro. Barbara fu oggetto di grande devozione popolare e attorno alla sua figura si svilupparono diverse usanze. Come risaputo, per i bambini di diversi paesi “San Nicolò” (6 dicembre) è uno dei giorni più importanti dell’anno. Alla figura di Giovanni Evangelista è collegata l’usanza di benedire il vino il suo giorno festivo (27 dicembre) che deriva dalla leggenda che il vino avvelenato non lo uccise. 

Oltre ai festi di santi popolari la mostra illustra con dipinti e sculture gli avvenimenti intorno alla nascita di Gesù Bambino: l’annunciazione a Maria, la visita di Maria a Elisabetta, l’adorazione dei pastori e dei Re Magi, la fuga in Egitto e persino la presentazione di Gesù al tempio. Pittori famosi come Paul Troger, Johann Georg Grasmair, Stephan Kessler e Bartlme Dill Riemenschneider dipinsero spesso queste scene tratte dalla vita della Santa Famiglia. 

La collezione di presepi permanente
La collezione di presepi permanente presenta tre secoli di presepi. Le figure dipinte, intagliate, modellate e vestite danno una panoramica della grande tradizione tirolese e sovraregionale nel campo dei presepi. Già questi che furono eseguiti a Bressanone mostrano diverse tecniche di realizzazione. Il presepe barocco del farmacista brissinese Franck è composto da 66 statuine adornate con abiti di stoffa e fu eseguito dalle suore della congregazione della Beata Vergine Maria, mentre i presepi liturgici per il principe vescovo Karl Franz di Lodron furono intagliati in legno dai fratelli Probst e da Franz Xaver Nissl intorno al 1800. Il presepe di Alexander Dejaco, scultore residente a Bressanone, era esposto nel Duomo negli anni trenta del XX secolo. Attinente all’antica tradizione di Senales, l’artista Martin Rainer realizzò il suo presepe privato esposto da alcuni anni alla Hofburg: All’interno di sedici teche le numerose figure in terracotta condensano l’intera storia della Salvezza. 

L’appartamento imperiale e la chiesa di corte
La massima espressione artistica negli arredi della Hofburg è visibile, oltre che nella chiesa, nell’appartamento imperiale aperto anche durante l’inverno. Le sontuose stanze sono impreziosite con volte affrescate, stucchi, stufe di pregio e mobili storici. Come già nell’anno scorso, anche quest’anno un albero di Natale porterà un respiro di Natale nella Sala Imperiale del palazzo. Quest’anno gli ornamenti dell’albero di Natale sono stati creati dagli scolari della scuola elementare di Rodengo. L’albero sarà eretto all’inizio di dicembre. 

Il presepe orientale di Erika Rubatscher
Erika Prousch Rubatscher (1931–2009) creò negli anni Novanta un presepe orientale nello stile di Konrad Lechner, che si trova tuttora in proprietà privata della famiglia. Il presepe, composto da 43 figure vestite, mostra sia l’adorazione dei pastori sia l’adorazione dei magi. Le teste fuse delle figure e i vestiti sono fatti a mano. Konrad Lechner (1901–1994), prevosto dell’Abbazia Agostiniana di Novacella, diede grazie la sua passione per i presepi un importante impulso alla costruzione di presepi privati nell’intera Valle Isarco. Il presepe di Erika Rubatscher è esposto nella Chiesa di corte. 

“Tutti gli anni viene…” – mostra temporanea
Inaugurazione: giovedì, 23 novembre 2017, ore 15 

Orario d’apertura
24.11.2017 – 07.01.2018, ogni giorno ore 10 – 17
Chiuso il 24/25 dicembre 2017

Luogo d’esposizione 
Hofburg di Bressanone, Piazza Palazzo Vescovile 2, 39042 Bressanone, tel. 0472 830505, info@hofburg.it, www.hofburg.it

Per i nostri ospiti l'ingresso al Palazzo Vescovile / Hofburg di Bressanone è gratuito!

foto: Hofburg Bressanone / www.hofburg.it

Indietro alla lista