"Il Natale Tirolese": Mostra temporanea alla Hofburg Bressanone

Il Natale tirolese. Dipinti di J. B. Oberkofler (1895–1969)
Mostra temporanea alla Hofburg di Bressanone: 23 novembre 2018 – 6 gennaio 2019

Il sacerdote e pittore Johann Baptist Oberkofler (1895–1969) influenzò in modo profondo e duraturo la pittura a tema sacro del Tirolo meridionale, tanto da essere ormai considerato l’ultimo grande pittore chiesastico dell’Alto Adige. Nella sua pittura troviamo sì temi sacri, ma anche paesaggi, ritratti, pale d’altare complesse e affreschi per le chiese, le cappelle e le arcate dei porticati cimiteriali. Era in grado di padroneggiare perfettamente diverse tecniche pittoriche, tra le quali il disegno a matita o carboncino, l’acquarello, l’olio e l’affresco.

A gennaio 2019 cade il 50esimo anniversario della morte di Johann Baptist Oberkofler. La mostra del Museo Diocesano ha scelto di mettere in primo piano le raffigurazioni che Oberkofler dedicò al tema del Natale. Spesso Oberkofler immerse la storia natalizia in suggestivi paesaggi alpini. La venerazione del piccolo Infante divino non è inoltre ristretta ai soli abitanti di Betlemme, ma è invece attualizzata, con l’accorrere del popolo tirolese alla greppia: è così che essa diviene ancora più universale, al di là del tempo e delle nazioni.

Un linguaggio formale classico caratterizza le sue opere. È così che egli seppe unire raffinatezza artistica a temi iconografici che oggi si ritengono solitamente naif, mettendoli in scena quasi sempre entro ambientazioni alpine. Nonostante ciò, le sue opere si contraddistinguono per la spiccata qualità e per la potente forza espressiva della composizione.

La collezione di presepi permanente
La collezione di presepi permanente presenta tre secoli di presepi. Le figure dipinte, intagliate, modellate e vestite danno una panoramica della grande tradizione tirolese e sovraregionale nel campo dei presepi. Già questi che furono eseguiti a Bressanone mostrano diverse tecniche di realizzazione. Il presepe barocco del farmacista brissinese Franck è composto da 66 statuine adornate con abiti di stoffa e fu eseguito dalle suore della congregazione della Beata Vergine Maria, mentre i presepi liturgici per il principe vescovo Karl Franz di Lodron furono intagliati in legno dai fratelli Probst e da Franz Xaver Nissl intorno al 1800. Attinente all’antica tradizione di Senales, l’artista Martin Rainer realizzò il suo presepe privato esposto da alcuni anni alla Hofburg: All’interno di sedici teche le numerose figure in terracotta condensano l’intera storia della Salvezza.

L’appartamento imperiale e la chiesa di corte
La massima espressione artistica negli arredi della Hofburg è visibile, oltre che nella chiesa, nell’appartamento imperiale aperto anche durante l’inverno. Le sontuose stanze sono impreziosite con volte affrescate, stucchi, stufe di pregio e mobili storici.
Un albero di Natale porterà un respiro di Natale nella Sala Imperiale del palazzo. Quest’anno gli ornamenti dell’albero di Natale sono stati creati dagli scolari della scuola elementare di Rasa.
Nella chiesa di corte è esposto il presepe di Erika Prousch Rubatscher (1931–2009). Ella creò negli anni Novanta un presepe orientale nello stile di Konrad Lechner, che si trova tuttora in proprietà privata della famiglia. Il presepe, composto da 43 figure vestite, mostra sia l’adorazione dei pastori sia l’adorazione dei magi. Le teste fuse delle figure e i vestiti sono fatti a mano.

Orario d’apertura
23.11.2018 – 06.01.2019, ogni giorno ore 10 – 17
Chiuso il 24/25 dicembre 2018

Luogo d’esposizione
Hofburg di Bressanone, Piazza Palazzo Vescovile 2, 39042 Bressanone, tel. 0472 830505, info@hofburg.it, www.hofburg.it

Indietro alla lista